Fire Fighting
AirCore - La soluzione mobile
Magirus e EmiControls

La turbina antincendio riunisce le seguenti 5 funzioni:

  1. capacità di raffreddamento elevata a fronte di un consumo d’acqua più ridotto

  2. maggiore efficacia comprovata nell’abbattimento delle sostanze nocive 

  3. estinzione degli incendi più rapida ed efficiente rispetto ai metodi tradizionali

  4. adatta anche all'utilizzo di schiumogeni

  5. e alla ventilazione

La soluzione mobile: il robot antincendio "AirCore TAF35" e l'autopompa con turbina "AirCore MFT35-H"

L’acqua nebulizzata rappresenta una soluzione antincendio molto versatile. Per incrementare la sicurezza del personale impiegato, EmiControls e Magirus hanno installato la turbina antincendio su un mezzo mobile.

1

Robot Antincendio “AirCore TAF35”

Il robot antincendio radiocomandato AirCore TAF35 è in grado di raggiungere la fonte dell’incendio senza mettere a repentaglio la vita dei vigili del fuoco. Le telecamere installate sulla turbina e sulla struttura inferiore contribuiscono al processo. La turbina presenta una corona esterna per ugelli in grado di atomizzare l’acqua in una nebbiolina fine e di distribuirla tramite la ventola. L’acqua nebulizzata sottrae calore al fuoco molto velocemente, abbassando considerevolmente la temperatura. La funzione di inclinazione integrata permette di aumentare il getto fino a quattro metri.

2

Löschroboter „AirCore TAF60“

I vantaggi della turbina nebulizzatrice si applicano ovviamente anche a TAF60. Grazie alla tecnologia di nebulizzazione estremamente fine, la turbina presenta una capacità di spegnimento e raffreddamento estremamente elevate (anche con volumi d’acqua modesti).

Il robot antincendio radiocomandato AirCore TAF60 è in grado di erogare complessivamente fino a 6.000 litri d’acqua al minuto. Grazie all’altezza complessiva inferiore a 2 metri, il robot è particolarmente indicato per interventi in edifici di altezza ridotta (come parcheggi sotterranei) . In via opzionale, TAF60 offre un monitore per l’acqua a orientamento laterale, alloggiato all’interno della turbina (+/- 17°C) per garantire la massima flessibilità nella geometria del getto.

3

Autopompa con turbina “TLF AirCore”

TLF AirCore è un’autopompa con turbina nebulizzatrice integrata. Il mezzo ha una capacità idrica di 3.000 litri e una capacità schiumogena di 200 litri. Su richiesta del cliente, è possibile aumentare tali valori. Il veicolo è dotato di due erogatori per portate diverse e una flessibilità ottimale. In questo modo è possibile erogare portate da 500 a 6.000 litri al minuto.

4

Cingolato antincendio con turbina “Firebull AirCore”

Il veicolo FireBull con la tecnologia AirCore è il primo cingolato antincendio predisposto per la produzione in serie a livello globale. Grazie a una capacità di risalita di 31° (60%) e una pendenza massima su curve di livello di 21° (40%), FireBull AirCore è in grado di trasportare l’acqua (serbatoio per liquido estinguente da 10.000 litri) in modo sicuro, risalendo e scendendo lungo terreni con forti pendenze. La tecnologia di nebulizzazione della turbina permette di estinguere gli incendi in modo efficace, penetrando in profondità e raggiungendo la vegetazione con un getto nebulizzato. Durante il tragitto, l’acqua può essere erogata in modalità Pump & Roll.

5

Autopompa con turbina “AirCore MFT35-H”

Anche in questo caso la sicurezza rappresenta una priorità: da un lato chi guida l’autopompa può proteggere i colleghi dal retro con il getto d’acqua nebulizzata (ad esempio avanzando in una galleria investita da un incendio), dall’altro, nelle situazioni più critiche, il mezzo può tenersi a distanza moderata, grazie alla gittata della turbina (80 metri). La turbina può essere installata sui diversi tipi di telai, ad esempio su un Iveco Daily 4x4.

Magirus AirCore

Video